Coronavirus: perché il vaccino obbligatorio è una possibilità concreta "Mi dovranno legare per farmi la puntura", dice un'infermiera di una Rsa. "Io i miei figli lo ho sempre vaccinati, ma è giusto che ognuno possa scegliere", il parere di Matteo Salvini. Vuoi restare informato? 13 Gennaio 2021; Di Ansa 13 Gennaio 2021 (ANSA) – BERLINO, 13 GEN – "Io ho dato la mia parola al Bundestag. E non sono gli unici. ... Io non ho mai detto che il vaccino è obbligatorio. Vaccino anti Covid obbligatorio in Italia sì, no o solo per alcune categorie? Lo stesso deve valere per chi lavora nelle Residenze sanitarie, dobbiamo difendere gli anziani". Vaccino Covid, la neve ritarda le consegne. Per risolvere la questione c'è chi invoca l'obbligatorietà, possibile solo a norma di legge, che dovrebbe quindi essere scritta e approvata dal Parlamento in tempo utile (diciamo quindi nel giro di settimane). Covid-19: più è grave l'infezione, più si resta immuni. Sindacati: “Scuola a rischio, dare priorità” Tanto più in epoca di pandemia. Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata, © 2021 GMC S.A.P.A. Ne discuteremo in Comitato centrale, l'organo di governo della Federazione, per delineare una posizione comune in merito ad un possibile obbligo per legge". Polemica sull'obbligo Ma il dibattito sull'obbligo vaccinale maschera la partenza in sordina del piano Arcuri: ad oggi anche chi si vuole vaccinare dovrà aspettare e rischia di doverlo fare a lungo (qui il calendario dei vaccini). I vaccini contro Covid sono ormai una realtà: due sono quelli al momento approvati, ma altri ne verranno nei prossimi mesi. “Ma non cambia neppure se si riferisce a un’impresa manifatturiera: anche in questo caso la responsabilità del datore di lavoro per la sicurezza di ciascuno dei dipendenti è la stessa che grava sul titolare dell’ospedale, della casa di cura, dell’albergo, o del servizio di trasporto”, sottolinea Ichino. Covid:tedesco Spahn,ho dato parola, vaccino non obbligatorio Ministro salute,puntare su fiducia anche con personale sanitario “Ma in questo momento storico non penso sia la strada migliore da perseguire; piuttosto si può cercare una soluzione in termini di smartworking, di collocazione del dipendente in una postazione isolata, oppure, quando nessuna di queste soluzioni sia praticabile, di sospensione dal lavoro fino a che la pandemia non sia cessata; senza retribuzione, perché l’impossibilità della prestazione è imputabile al rifiuto della persona interessata, quando esso non è giustificato”, conclude Ichino. La domanda diventa allora: nella situazione di pandemia da Covid-19 in cui ci troviamo, una fabbrica o un ufficio nel quale tutti siano vaccinati è più o meno sicura rispetto a una fabbrica o un ufficio nel quale una parte dei dipendenti non sia vaccinata? Il discorso non cambia se, invece di un ospedale o casa di cura, parliamo di un hotel, un ristorante o un mezzo di trasporto, dove gli utenti esposti al rischio del contagio, invece che pazienti, sono avventori o viaggiatori. Ma se non provvedono né il legislatore né gli ordini professionali? di Isidoro Trovato 30 dicembre 2020 Scossa anche in Italia 5. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso In ogni caso basterebbe che oltre il 30% si rifiutasse di farlo – così come riportava un'indagine Swg a dicembre – per non raggiungere l'immunità di comunità e quindi vanificare lo sforzo. Sul tema era poi intervenuto anche il viceministro Pierpaolo Sileri nel corso della trasmissione 'Gli Inascoltabili' in onda su Nsl Radio e Tv. "Da questo documento al 'passaporto sanitario' c'è ancora molta strada da fare, ma è senz'altro uno sviluppo possibile", osservava l'esponente del M5S. Il dibattito 4. Il nostro paese ha deciso che i bambini, se non sono vaccinati, non possono andare nelle scuole pubbliche. Roma. di G. P. Marra – Piazza Mastai, 9 – 00153 Roma, Vaccino covid Lazio, per over 80 ci sono anche i 'sostituti', Vaccino covid, Italia può comprare altre dosi? L'Agenzia europea del farmaco (EMA) ha dato oggi il via libera al vaccino anti Covid-19 della Pfizer BioNTech. Questo è un problema di sanità pubblica non di sanità individuale", ha spiegato. Non è incostituzionale: la salute non riguarda solo il singolo. “Non c'è dubbio che secondo le indicazioni della scienza medica la prima opzione è quella che garantisce maggiore sicurezza e quindi, in ottemperanza all’articolo 2087, a seguito di attenta valutazione del rischio specifico nella propria azienda, l'imprenditore può richiedere a tutti i propri dipendenti la vaccinazione, dove questa sia per essi concretamente possibile”, dice Ichino. L’articolo 2087 del Codice civile obbliga l’imprenditore, pubblico o privato, ad adottare “le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”. Lo stesso deve valere per chi lavora nelle Residenze sanitarie, dobbiamo difendere gli anziani”. Gentilini: «Il Covid come il vaiolo, Mattarella faccia come Mussolini: vaccino obbligatorio» L’ex sindaco di Treviso: «Credo nella nostra sanità. “Se però questo non accade, l'inerzia del legislatore nulla toglie alla ragionevolissima possibilità che un dovere di vaccinazione nasca da un contratto tra soggetti privati”. Il vaccino anti-Covid sarà obbligatorio solo in casi estremi e sarà un’appe a sorvegliare i vaccinati. “Allora l’unico rimedio è che sia il singolo utente della prestazione professionale, se è convinto dell’utilità della vaccinazione per prevenire il diffondersi del contagio, a condizionare la prosecuzione della collaborazione alla certificazione dell’avvenuta vaccinazione, o quantomeno a una autodichiarazione del professionista o collaboratore”, risponde Ichino. emergenza covid Vaccino obbligatorio sul posto di lavoro: davvero puoi essere licenziato se non lo fai? "Adesso - aveva spiegato - si punta alla non obbligatorietà". Se dovessimo renderci conto che c’è un rifiuto che non si riesce a superare, io penso che nel pubblico non si possa lavorare", spiegava. Vaccino anti-Covid obbligatorio per i dipendenti pubblici, cosa sappiamo finora . 21/01/2021 MESTRE – “Vacciniamo il lavoro veneto”. Perché la vaccinazione riesca a piegare la curva dei contagi, però, è necessario che la stragrande maggioranza della popolazione sia vaccinata: almeno il 70%, dicono gli esperti. Ci si può rifiutare per paura degli effetti collaterali? È una scelta politica 4/11 ©Ansa Ipotesi obbligatorietà anche per mansioni che prevedono il contatto con il pubblico allo sportello. Come dire: “se vuoi lavorare con me e per me, devi essere vaccinato; altrimenti ne cerco un altro”. Lo ha detto la segretaria generale della Cisl Anna Maria Furlan. I vaccini oggi disponibili non sono abbastanza per immunizzare tutti, lo sappiamo, da qui l'esigenza di disegnare un piano vaccinale che indichi chi deve essere immunizzato per primo. “Certo, sarebbe auspicabile che il legislatore si assumesse fino in fondo le sue responsabilità a questo proposito”, scrive Pietro Ichino, ordinario di Diritto del Lavoro all'Università di Milano in un articolo su “Quotidiano giuridico”. L'INIZIATIVA / Pubblica il libro con le tue storie, Melanoma, la determinazione fa la differenza, Le domande di Tosca agli scienziati in diretta su Instagram, "I ghiacciai si ritirano: ecco i fiori che rischiamo di non vedere più sulle Alpi", Milioni di vite salvate se solo rispettassimo gli Accordi di Parigi, Covid, Facebook contro le fake news sui vaccini, Covid, servono i vaccini di seconda generazione, Covid, il vaccino russo Sputnik funziona: 91,6% di efficacia, Tumore del rene avanzato, l’immunoterapia conferma l’efficacia, Tumori, il rischio legato al sovrappeso è diverso per uomini e donne, Covid, l'Aifa valuta ivermectina e colchicina contro il virus, UNBOXING, ogni settimana cinque cose da scoprire e da comprare on line, Honor Band 5 Smartwatch Orologio Fitness Tracker. Licenziamento per chi rifiuta. Se però lo Stato dovesse decidere per un obbligo legale, noi ovviamente rispetteremo le indicazioni". Terremoto Croazia, almeno 7 morti. "Vaccinarsi contro Covid è, per gli infermieri, un obbligo morale. Covid, Sgarbi ai no vax: "Io mi vaccino, occhio a passare per untori" 3. "I medici hanno giurato di volere salvare la loro vita e quella dei pazienti, fanno un lavoro difficile e straordinario e vanno rispettati ma le liste di proscrizione no", ha poi sottolineato Salvini a proposito dei medici no vax. Lo stesso deve valere per chi lavora nelle Residenze sanitarie, dobbiamo difendere gli anziani". "Non sono grande appassionata dell'obbligo in campo vaccinale, il governo si è raccomandato e penso che una raccomandazione forte sia il modo migliore per raggiungere l'immunità di gregge", aveva affermato ieri il ministro per la Pa Fabiana Dadone replicando a distanza alla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa per la quale invece l'obbligatorietà" del vaccino anti-Covid dovrebbe essere una pre condizione per chi lavora nel settore pubblico. Così Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri (Fnopi), tra i primi vaccinati al V-Day di domenica 27 dicembre, spiega all'Adnkronos Salute il punto di vista della categoria su un'eventuale obbligatorietà. ... È aperto il dibattito in merito all’obbligatorietà o meno del vaccino contro il Covid-19. In ultima analisi, il rifiuto alla vaccinazione potrebbe in linea teorica essere equiparato al rifiuto di una qualsiasi altra misura di sicurezza e quindi essere sanzionato anch’esso col licenziamento disciplinare. "Non si può stare in una Rsa, dove si dovrebbe lavorare per la salute delle persone ospitate, e mettere a rischio la loro vita. Cosa dicono gli esperti, Cinema, Pupi Avati: "Draghi li riapra o la gente perderà abitudine ad andarci", Ricerca, progetto 'Igiene insieme' migliora buone pratiche, Ad RB Hygiene Italia: "Scuole primo riferimento per educare a igiene", Covid Basilicata, oggi 98 contagi: bollettino 10 febbraio, Esce il 'Libro dei Fatti' dell'Adnkronos, 30 anni di notizie e curiosità, Adnkronos partecipa al progetto Nessie per migliorare le informazioni verso i lettori, Anticorpi monoclonali, Crisanti: "Non servono, soldi regalati", Governo, Zanicchi: "Salvini ha dimostrato di essere un vero politico", Sequestrate 1,3 tonnellate di cocaina in porto Gioia Tauro, Governo Draghi, 'quasi incontro' Berlusconi-Grillo, Governo Draghi, il 'ritorno' di Berlusconi, Galli ministro della Salute? Come non è consentito a un muratore rifiutare le attrezzature e gli indumenti di sicurezza assegnatigli dall’azienda sostenendo che, a suo giudizio, essi sono inutili o addirittura lo espongono a un maggior pericolo”, spiega il giurista. “Secondo me no. Dico che in Italia è gratuito ma non obbligatorio. Home - Ansa - Mondo - Covid:tedesco Spahn,ho dato parola, vaccino non obbligatorio. Passato il V-Day e consegnate le prime dosi del siero, nel Paese esplode il dibattito fra politici ed esperti. Vaccino Covid, obbligatorio per docenti? Potremo avere un primo impatto in primavera inoltrata". Come ci spiega Pietro Ichino, caso per caso. Insegnanti e operatori scolastici non sono fra le categorie prioritarie per la vaccinazione, a meno che non non siano “fragili” per via di malattie con cui convivono. L'ultimo a intervenire sul tema in ordine di tempo è Raffaele Bruno, direttore Malattie infettive del Policlinico San Matteo Pavia, parlando oggi nel corso della trasmissione 'Agorà' su Rai Tre. Dei contagi nelle scuole si fa un gran parlare. Oggi dobbiamo avere la pazienza di spiegare, la campagna di comunicazione è in partenza. “Nel caso in cui il datore non richieda la vaccinazione ai propri medici e infermieri (cui pure sia data la possibilità di vaccinarsi), se dall’omissione deriverà la malattia di una persona, dipendente o paziente, l’azienda ne sarà evidentemente responsabile, allo stesso modo in cui lo sarebbe se il danno fosse derivato dal mancato rispetto di una qualsiasi altra misura di sicurezza suggerita dalla scienza, dalla tecnica e/o dall’esperienza”, spiega Ichino. Per le scuole statali tuttavia la direttiva deve arrivare dal Governo. Salute. I vaccini a oggi autorizzati, però, non lo sono per i ragazzi sotto i 16 anni (Pfizer) e 18 anni (Moderna). Vacciniamo chi si vuole vaccinare. Penso a tutte le strutture pubbliche, alle scuole, a chi lavora a contatto con molte persone", conclude Miozzo. Vaccino obbligatorio? Vaccino Covid: può essere obbligatorio ... Covid, il vaccino russo Sputnik funziona: 91,6% di efficacia. Sì, ma non senza conseguenze. Non credo che possa non valere per i medici, per gli operatori sanitari, per gli insegnanti", sottolineava la sottosegretaria. I dipendenti possono rifiutare l’immunizzazione? Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente Chi ha il dovere di curare non può correre il rischio di essere veicolo di una malattia. E anche se parliamo di dipendenti pubblici, a cui anche si applica il Testo unico per la sicurezza sul lavoro. Vaccino anti Covid obbligatorio in Italia sì, no o solo per alcune categorie? Il vaccino contro il Covid potrebbe diventare obbligatorio per alcune categorie.Tutto dipenderà dai numeri che si registreranno in primavera di coloro che si saranno vaccinati. “Ci vuole […] Il vaccino anti-Covid non sarà obbligatorio La vaccinazione contro il Covid-19 non sarà obbligatoria. Non è però un tema di competenza esclusivamente interna: istituzioni internazionali quali la Commissione Europea e l'Oms stanno valutando una proposta di certificato internazionale digitale. Che fare però se le persone a cui viene offerta la possibilità si rifiutano? Peraltro, la legge 27 del 2020 ha qualificato il rischio di infezione da Covid-19 come rischio di infortunio sul lavoro in ragione della sua elevata capacità di diffondersi in un ambiente chiuso, anche se c'è una sola persona portatrice del virus, e della gravità della malattia che causa: “con questa norma il legislatore ha, in sostanza, considerato il fatto stesso di lavorare in un’azienda insieme ad altre persone come causa tipica del rischio di infezione da Covid-19. AgenPress – “E’ importante che parta una campagna di vaccinazione molto forte e credo che anche le parti sociali possano mettere in campo protocolli sulla sicurezza sul lavoro che favoriscano la vaccinazione. Ma, rispetto a eventuali opposizioni, credo sia importante lavorare a livello culturale più che pensare a imposizioni. "Sono favorevole all'educazione ma sono contro l'obbligo.

Locuzioni Verbali Impersonali Elenco, 25 Ampere Quanti Kilowatt Corrispondono, Attacco Usa Iraq, Quanto Guadagna Un Chimico In Svizzera, Schede Francese Prima Elementare, Torta Sfoglia Benedetta Rossi, Procuratori Calcio Parma, Alloggiati Web Luogo Di Nascita Estero,