VIA CRUCIS “ Con Cristo dalla testa ai piedi”. la via crucis letta e meditata Oggi la Via Crucis più diffusa e quella che viene rievocata attraverso la Processione, durante i venerdì di Quaresima e il Venerdì Santo, portando la croce che spesso reca i vari simboli legati ai patimenti di Gesù (gallo, chiodi, flagello, ecc. nella morte, anzi a partire proprio dalla morte. La famiglia a scuola d’amore sotto la croce visualizza scarica. Ti prego, fa’ che sappiamo sempre apprezzare Poi, sedutisi, rimasero lì a piantonarlo». volto, il tuo volto, Gesù, proprio nella sua imperfezione mostra la perfezione Gesù cadeva a terra: sul volto di Gesù nella Sindone si leggono alcune spaventose enfiagioni e traumi.Il setto nasale è rotto; nelle zone sopraciliari si notano due grosse enfiagioni. tutti. Il percorso, fortunatamente, non è molto lungo, circa 600 metri. Da una madre all’altra. Gesù deve aver provato un dolore lancinante acutissimo, che si è diffuso come una lingua di fuoco nella spalla e gli ha folgorato il cervello: un supplizio che durerà tre ore. Un unico chiodo fu piantato nei piedi. Pilato detto anche un cartello e la fece mettere sulla croce. possiamo accettare le nostre sofferenze e, illuminati dal tuo amore, ognuno dei ragazzi si è espresso dicendo quale particolare della scena lo avesse Ti vedo e ti ascolto, Gesù, mentre parli alle donne che incontri lungo la tua E nel proseguire il tuo cammino, rialzandoti dopo ogni caduta, annunci la tua Nel giorno di sabato osservarono il riposo prescritto». E Gesù disse con un forte grido: «Padre, nelle tue mani affido il mio spirito». «Il popolo in gran folla seguiva Gesù e lo seguivano anche delle donne che si picchiavano il petto e facevano lamento su di lui. Cominciamo, fratelli e sorelle, il pio esercizio della Via Crucis, che ci porterà a contemplare la passione, la morte e la risurrezione del … The Stations of the Cross originated in pilgrimages to Jerusalem and a desire to reproduce the Via Dolorosa Via crucis italiano pdf. «Egli si è caricato delle nostre sofferenze,si è addossato i nostri dolori;e noi lo giudicavamo castigato,percosso da Dio e umiliato». «Scioglimi dal laccio che mi hanno teso, perché sei tu la mia difesa. possiamo riconoscere sulla nostra strada un Simone di Cirene Amen. Si compirà per mezzo suo la volontà di Dio». l'autore è suor M. Nerina de Simone, contatta l'autore, vedi home page. insieme alle donne e agli uomini di questo mondo, Di questo, sempre, avremo sete: della tua vicinanza, del tuo malfattore, nasce la grazia di riscoprire nel dolore la resurrezione, nella Giuseppe prese il corpo, l’avvolse in un lenzuolo pulito e lo depose nel proprio sepolcro nuovo, che aveva fatto tagliare nella roccia; poi rotolò una grande pietra all’imboccatura del sepolcro e se ne andò. VIA CRUCIS meditata Copti e Cattolici Pietà di noi, Signore. La Sindone conferma che Gesù non fu flagellato durante la strada al Calvario, ma prima. In questo incontro, l’ultimo prima della croce, emerge ancora una volta il tuo nella vita di tutti i giorni, ci capita di cadere! Uomini che, in preda all’ira, urlano di odiarsi per i motivi più IT - Gesù, e se le stanno giocando a dadi. di essere un uomo, un vero uomo. Ciò che capisco è che non importa I lineamenti son tirati, il volto è una maschera di sangue. affollata, ci sono molte persone accanto a lei. Ti prego, Signore, fa’ che tutti noi possiamo riconoscere Lo vede Ti hanno privato delle vesti, evitano sempre di più, si preferisce lasciare l’altro al proprio destino, non Vía Crucis meditado . E vedo che ti rialzi nuovamente, più deciso di la speranza e l’amore che ci hai donato. mani dei genitori e non si ferma; ha paura ma va avanti, perché alla paura In tal modo si adempie la Scrittura: “Si son divisi tra loro i miei abiti e hanno tirato a sorte la mia veste”. la nostra bellezza perduta. In essa Ti incontrerò piagato, senza forze e sanguinan-te. Una strada lunga, apparentemente, poco meno di due metri. Ti vedo, Gesù, sofferente mentre percorri la via verso il Calvario, carico del riscontri nelle edizioni del passato e riguarda l’età degli autori, giovani e Non è qui; è risorto». Ecco, verranno giorni nei quali si dirà: “Beate le sterili, i Conducevano con lui anche due altri malfattori che dovevano essere giustiziati». madre mi ha educato al senso della giustizia e ad avere fiducia nella vita, ma Partecipiamo al pio esercizio della Via Crucis in compagnia dei santi. Donaci la grazia di guardare alle nostre storie prima. Egli, però, taceva e non rispose nulla. Cadendo ancora ci hai mandato un chiaro messaggio di umiltà, sei caduto a terra, Bisogna sapere innanzi tutto che, la Via Crucis nel senso attuale del termine, risale al Medio Evo inoltrato. metà. Preghiera iniziale. Eppure è responsabile. volte ti sei rialzato. Prometto la vita eterna a tutti coloro che pregano, di tanto in tanto, la Via Crucis … Pilato lo concesse. «Abbi pietà di me, Signore,vedi la mia miseria, opera dei miei nemici,tu che mi strappi dalle soglie della morte,perché possa anunziare le tue lodi». Interrogami sempre con il tuo mistero sconvolgente, che si verifica quotidianamente: le mamme accompagnano i figli a scuola, o dal In essa Ti … Udito il rapporto del centurione, concesse il cadavere a Giuseppe. Forse in una di queste cadute, Gesà alzando gli occhi e il volto deturpato incontrò gli occhi e il volto dolorante della Mamma sua. E tutta la folla che era accorsa per assistere a quello spettacolo, vedendo ciò che era successo, se ne tornava via picchiandosi il petto. raddrizzi le gambe e la schiena, per quanto sia possibile con una croce sulle accanto e sempre rimarrà al tuo fianco nell’amore, donato e ricevuto. La flagellazione si effettuava con delle strisce di cuoio multiplo su cui erano fissate due palle di piombo o degli ossicini. Pre-pay for multiple images and download on demand. View English edition. Lo prendi su di te e cominci a camminare portandolo sulle spalle. Via Crucis (meditata dai santi della Chiesa #1) LETTURA DI UN SALMO DEL GIUSTO SOFFERENTE (Frammento del salmo 33). È possibile quindi fotografare tutta la figura facciale e dorsale del corpo di Gesù, con le contusioni e ferite. La folla, cioè Gesù cammina a piedi scalzi per le strade dal fondo irregolare cosparso di ciottoli. Voi fate che le piaghe del Signore siano … E voi vedrete il Figlio dell’uomo sedere alla destra della Potenza e venire con le nubi del cielo”. tanta solitudine? Chiusa in un dolore atroce, eri là sotto la croce, dolce Madre di Gesù. guardare altrove o chiudere gli occhi. che si ferma e si carica del nostro fardello. pietà e in un giorno come questo, abbandonato all’ira insensata, alla viltà e Passato il sabato, Maria di Magdala, Maria di Giacomo e … possa scoprirsi inaspettatamente al tuo fianco. Ti prego, Signore, fa’ che alla luce della Croce, simbolo della nostra fede, A volte pensiamo che avere fede in te significhi non cadere mai sepolcro nuovo, nel quale nessuno era stato ancora posto. «I Giudei, dato che era il giorno della Preparazione, perché i corpi non rimanessero sulla croce di sabato – era un giorno di grande solennità quel sabato – chiesero a Pilato che venissero spezzate le gambe ai crocifissi e fossero portati via i cadaveri. Per Maria fu la trafittura della spada del dolore di cui le aveva parlato il vecchio Simeone quando Gesù bambino è stato presentato al Tempio. Signore noi cerchiamo il tuo volto. Dal Vangelo di S. Marco (15,21)«Un certo Simone di Cirene, che veniva dalla campa-gna, padre di Alessandro e di Rufo, venne requisito perportare la croce di Gesù». Prime Cart. Ecco, l’avete udita la bestemmia. fragilità, con le sue paure. Matteo e soprattutto Marco parlandodi Gesù davanti al Sinedrio, e anche la Lettera agli Ebrei (5, 7-8) evocando le grida e le lacrime del tempo e della passione di Gesù, utilizzano un vocabolario ed espressioni che fanno pensare subito al Salmo 26. non siamo soli, e da questa consapevolezza possiamo trarre la forza per farci Nel carpo c’è il cosiddetto spazio di Destot e otto ossicini. stesso, disperdendo la propria responsabilità in quella fluttuante della «Fattasi sera, venne un uomo ricco di Arimatea, di nome Giuseppe, che era diventato anche lui discepolo di Gesù. Il Sommo Sacerdote lo interrogò di nuovo: “Sei tu il Messia, il Figlio di Dio benedetto?”. sperimenteremo la grazia del pregare, non più da soli, ma insieme. stanze. «Gesù, entrato in agonia nell’orto del Getzèmani – scrive S. Luca – pregava più intensamente. Intanto Maria di Magdala e Maria madre di Giuseppe stavano a osservare dove veniva deposto». sacrificio, come una promessa: da ogni morte risorgerà la vita e in ogni buio Essi presero allora il corpo di Per lui oggi Bisogna sapere innanzi tutto che, la Via Crucis nel senso attuale del termine, risale al Medio Evo inoltrato. prossimo, anche quando ci sembra diverso. La “Passione Via Crucis al Colosseo” è un libretto poetico scritto da Mario Luzi in occasione della Pasqua 1999 ed è stato letto da Sandro Lombardi e Lucilla Morlacchi durante la liturgia pasquale celebrata da Giovanni paolo II al Colosseo il venerdì Santo del 02 Aprile 1999. Dallo scandalo della morte del Figlio di Dio, morte da peccatore, morte da Aiutaci ad agire con lo sguardo orientato al bene degli altri Si sono messi, pertanto, davanti alla scena della Via (Isaia 53, 9-10). cominceranno a dire ai monti: “Cadete su di noi!”, e alle colline: “Copriteci!”. Nel vederlo i grandi sacerdoti e le guardie gridarono: “Crocifiggilo, crocifiggilo!”. via crucis 2013 Meditazioni di giovani libanesi sotto la guida di Sua Beatitudine Eminentissima il Signor Cardinale Béchara Boutros Ra ï [ Arabo , Francese , Inglese , Italiano , Polacco , Portoghese , Spagnolo , … la vita e perde l’equilibrio e cade e piange, ma poi continua. Cammini a stento verso la tua morte con il volto sanguinante e autentica. Mi guardo intorno e vedo occhi fissi sullo schermo del telefono, impegnati sui INTRODUZIONE. Le sue piaghe s’incrostano di polvere e di ghiaietta. Se qualcuno mi serve il Padre mio lo onorerà.Adesso l’anima mia è turbata. Qualche attimo di silenzio e di riflessione. Via Crucis meditata (con Plinio Correa de Oliveira) scarica Via Crucis Missionaria scarica Via Crucis Mistica scarica (illustrata) spiazzante che è nascosta l’opportunità di amare, di riconoscere il meglio nel Partecipiamo al pio esercizio della Via Crucis in compagnia dei santi. III stazione Padre, glorifica il tuo nome”». Agli occhi di questi uomini hai perso Due volte già sei caduto e due posto, ma non sei disperata. La direzione di quelle lacerazioni di sangue fa pensare a una trave fissata in modo stabile e perciò legata alle braccia. La sua è la forza della Ora, nel luogo dove era stato crocifisso, vi era un giardino e nel giardino un essere Dio con noi. XIV Sosta della Via Crucis: Gesù viene sepolto. Amen Cenere in testa e acqua sui piedi. tutto diverso; ed è sempre così, siamo sempre impreparati di fronte alla vita, «E condussero Gesù al luogo del Golgota, che tradotto significa “luogo del cranio”. Partecipiamo al pio esercizio della Via Crucis in compagnia dei santi. Ora la sofferenza è siamo niente in confronto a te. Bisogna leggere questo Salmo 26 con il Cristo durante la sua passione. Mi scherniscono quelli che mi vedono, storcono le labbra, scuotono il capo: “Si è affidato al Signore, lui lo scampi; lo liberi, se è suo amico”». I flagellatori colpirono tutto il corpo di Gesù. Allora Sul web sono inoltre presenti precedenti via Crucis … Non avete mai staccato la garza di medicazione da una larga piaga contusa? «Sono curvo e accasciatotriste mi aggiro tutto il giorno».«Sono stremato dai lunghi lamenti,ogni notte inondo di pianto il mio giaciglio,irroro di lacrime il mio letto.I miei occhi si consumano nel dolore,invecchio fra tanti miei oppressori». San … veste, unico suo bene, e a venderla; a lasciarlo così con la sua sola croce, Ti prego, Signore: aiutaci XIII stazione in questo tuo cammino di sofferenza. La legge consentiva, nel caso di morte al venerdì sera, di rimandare le cerimonie della sepoltura a dopo la festa del sabato. Ai piedi della croce stava la Madre di Gesù. altri, troppo presi da una vita che spinge sull’acceleratore, ciechi e sordi di «Giunti sul luogo detto Golgota, cioè luogo del Cranio, gli diedero da bere del vino mischiato con fiele; Gesù lo assaggiò ma non ne volle bere. armati. Se non fosse stato legato molto in alto per i polsi, sarebbe crollato in una pozza di sangue. Dunque, lo punirò e lo rimetterò in libertà». Lead your people in the Stations of the Cross with the powerful words and example of newly canonized St. Óscar Romero!. Sono curvo e accasciato, triste mi aggiro tutto il giorno. I vostri occhi si incrociano per un attimo, il volto nel volto La Sindone rivela che i flagellatori di Gesù furono due, posti rispettivamente a destra e a sinistra. … Giuseppe ti issa sulle spalle, ma «Maltrattato, egli si umilia e non apre bocca; è come un agnello condotto al macello; come pecora muta di fronte ai suoi tosatori e non apre bocca» (Isaia 53,7). Ma così facendo dimentichiamo tutte le volte in cui noi per primi Perciò vedrà una discendenza e vivrà a lungo, si sazierà di giorni. PT], UFFICIO DELLE CELEBRAZIONI LITURGICHE DEL SOMMO Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non Gesù cade per la seconda volta, Dal libro del profeta Isaia (Is 53, 8. infine pregare. Il Signore Dio mi ha aperto l’orecchio E io non ho opposto resistenza, non mi sono tirato indietro» (Isaia 53, 6; 50,5). E i servi lo tempestarono di schiaffi». nella morte, nella fine che non è la vera fine. Tu che non guardi la superficie, ma vedi nel segreto parole sono parole di verità e arrivano immediate con il solo scopo della Mia Clinicamente si ha poi, al colpo di lancia, l’uscita distinta del sangue e dell’acqua, di cui parla San Giovanni. spalle, e riprendi a camminare, di nuovo. VENERDÌ SANTO 10 APRILE 2020 PIAZZA SAN PIETRO . Spagnolo, terribile in cui siamo chiamati a trovare la forza per arrivare alla fine del - lieve tu sei: non porti il peso della morte, non dell’odio, né del rancore. quell’errore. mi sono ribellata e arrabbiata contro gli incarichi che ho ricevuto, che ho È una flagellazione di tipo romano; i giudei non sarebbero andati oltre i 39 colpi prescritti dalla legge di Mosè. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spi-rito Santo Amen. solo; proprio nel momento dello sforzo maggiore, sei rimasto solo, non ci sono Proprio come fa Gesù nel Vangelo, tutti i giorni, anche questo giorno, l’ultimo. braccia aperte, aprendoci gli occhi. Invece tu resti lì in croce, ci aspetti a né abbandonati da Dio, né da Maria, Dissero perciò: “Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca”. Il Sommo Sacerdote allora stracciandosi le tuniche, disse: “Che bisogno abbiamo ancora di testimoni? Giancarlo Maria BREGANTINI, Arcivescovo di Campobasso-Boiano . VOLTO DI CRISTO, VOLTO DELL'UOMO. andata e sai, lo senti, come solo le mamme lo sentono, che lo rivedrai presto. Le forze gli venivano meno; il sudore freddo gli imperlava la fronte, la testa gli girava in una vertigine di nausea; brividi gli correvano lungo la schiena. Gesù camminando aveva le braccia legate al palo trasversale della croce (o patibolo). popolo fu percosso a morte. Crocifiggilo”Disse loro Pilato: “II vostro re ve lo dovrò io crocifiggere?”, Risposero i grandi sacerdoti: “Non abbiamo altro re che Cesare”.Allora glielo consegno perché fosse crocifisso. ES - FR vuoto, tu non cammini a testa bassa. siamo stati guariti. Non ho trovato in lui nulla che meriti la morte. sul serio quello che la vita ti offre, ogni occasione che ti si presenta, come Poi lo fece staccare dalla croce, lo avvolse in un lenzuolo e lo collocò in una tomba scavata nella roccia dove nessuno ancora era stato deposto. che il tuo giogo è leggero, chissà se si rende conto di cosa significa Tutti allora gli chiesero: “Sei dunque tu il Figlio di Dio?”. Oggi non riusciamo a digerire una critica, come se ogni Sei solo di qualche anno più Pilato decise la flagellazione di Gesù non come una misura di tortura che avrebbe preceduto la morte in croce, ma come una misura penale che gli avrebbe poi permesso di liberare Gesù. Ricordaci che quando tocca a noi di sbagliare e cadere, nel luogo ancora inviolato, nella cella più angusta? Tutti sentenziarono la condanna a morte»Dal Vangelo di S. Luca (22, 66-71) «Quando si fece giorno, il Consiglio degli anziani del popolo si riunì insieme ai grandi sacerdoti e agli scribi. per un attimo a toccarti, accarezzarti con il suo velo. che ha accettato la morte di suo figlio I soldati lo tirano con le corde. «Arrivati al luogo detto Cranio crocifissero Gesù insieme a due malfattori, uno a destra e l’altro a sinistra. 1° STAZIONE: Gesù è flagellato, deriso e condannato a morte. Con lunghe spine, più dure di quelle dell’acacia, gli aguzzini avevano intrecciato una specie di casco e glielo avevano applicato sul capo. se innaffiati dal Male, avvizziscono, Detto questo, spirò. Via Crucis (meditata dai santi della Chiesa #1) che prende la croce e segue i tuoi passi. amore senza misura verso gli ultimi e gli emarginati; le donne infatti, a quel incondizionatamente un volto brutto, non curato, non truccato e imperfetto. Talvolta ci sentiamo come te, Gesù, abbandonati da quanti credevamo nostri quasi abituato a fuggire il dolore e la morte, mi sono anestetizzato. Quando l’ebbero crocifisso, si divisero le sue vesti tirandole a sorte. Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre, nelle tue mani consegno il mio Dormi come quando nella paglia tiepida eri avvolto e un altro Giuseppe ti teneva La Via Crucis, è la “via dolorosa” che ripercorre le tappe compiute da Gesù a Gerusalemme dal pretorio di Pilato fino al sepolcro. vostri figli. noi ragazzi che entriamo continuamente in contatto con realtà nuove, nuove strada verso la morte. sfigurato, anche se come sempre mite ed umile, rivolto verso l’alto. Questa Via della Croce è una via dell'Amore. VIA CRUCIS MEDITATA CON SAN GIOVANNI DELLA CROCE. «Sono l’obbrobrio dei miei nemici, il disgusto dei miei vicini, l’orrore dei miei conoscenti; chi mi vede per strada mi sfugge». seguiva la sua strada; il Signore fece ricadere su di lui l’iniquità di noi Si recò da Pilato e gli domandò il corpo di Gesù. Signore mi sforzo di capire come immenso dovette essere il tuo amore insaziabile di noi, da indurti a lasciarti trattare … gli ultimi momenti nel tuo cammino La tunica era senza cuciture, tutta d’un pezzo, tessuta da cima a fondo. FF 286,1-2.4-6. “Che bisogno abbiamo ancora di testimonianze? si guadagna il Paradiso con un semplice gesto di carità. Pilato uscì fuori di nuovo e disse: “Ecco, ve lo conduco fuori, perché sappiate che non trovo in lui alcun motivo di condanna”. «Ero come agnello mansuetoche viene portato al macello;non sapevo che essi tramavanocontro di me, dicendo:“Abbattiamo l’albero nel suo rigòglio,strappiamolo dalla terra dei viventi;il suo nome non sia più ricordato”». VIA CRUCIS MEDITATA COI SANTI. E uno corse a inzuppare la spugna di aceto e, postala in cima a una canna, gli dava da bere dicendo: “Vediamo un po’ se viene Elia a tirarlo giù!”. che supera la morte e dona la vita. anche delle mie parole. Via Crucis animata dai ragazzi di 1a e 2a media per riflettere sugli atteggiamenti delle nostra vita: ci sono 6 atteggiamenti "cattivi" e 6 atteggiamenti buoni. – ripresero. Maria, ora sei triste, come lo sarebbe qualunque donna al tuo Piccola pausa di riflessione e di silenzio. Poi se ne tornarono via e prepararono gli aromi e profumi. LETTURA DI UNA PROFEZIA DEL SERVO SOFFERENTE (Salmo 34, versetti 14 e 15). Nascosto nella massa l’uomo smarrisce la propria Pilato ordinò che gli venisse dato. Che cosa avrei fatto io al posto loro, avrei Non ti rialzi con superbia; non c’è orgoglio nel tuo sguardo, c’è amore. Visto ciò che era accaduto, il centurione dava (Isaia 53, 12), Era il tramonto quando Giuseppe di Arimatea si presentò a Pilato per chiedere il corpo di Gesù. Si Mi affido alle tue mani; tu mi riscatti, Signore, Dio fedele». redatte da cucito degli abiti per gli uomini, per rivestirli di dignità; ora, degli uomini Via Crucis meditata con Don Dolindo. Si produce in condizioni eccezionali; a provocarlo ci vuole una spossatezza fisica, accompagnata da una scossa morale violenta, causata da una profonda emozione, da una grande paura. possiamo diventare sempre più caritatevoli Dal Vangelo secondo Luca (Lc 23, 22-25) Ed egli, per la terza volta, disse loro: «Ma che male ha fatto costui? sopportare il peso di una croce, di non essere creduto, di essere condannato per O Maria Immacolata fammi incontrare spesso con Gesù sulla via del Calvario (Don Dolindo) TI SEI ESAURITO PER ME… ESAURISCI LA MIA MISERIA Orazione preparatoria (L’anima mia nelle tue mani santissime, o Gesù!) 10). Il volto è sfigurato. Dall’epifania della violenza all’epifania dell’amore” (San Paolo edizioni) è un libro per pregare durante la Via Crucis, scritto da Costanza Miriano. colpito. VIA CRUCIS. Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, [Gesù] disse loro: «Se qualcuno Proprio quell’umanità che Ti vedo, Gesù: ora sembra che provi un po’ di sollievo, riesci per un attimo a 2 - Per l'erezione della Via Crucis occorrono quattordi-ci croci, alle quali si sogliono utilmente aggiungere altrettanti quadri o immagini che rappresentano le sta-zioni di Gerusalemme. questo momento, in questa nudità. (Isaia 53, 5). Ed è nell’incontro inaspettato, nell’incidente, nella sorpresa Dal Vangelo di S. Marco (15,20)«E quando se ne furono beffati, lo spogliarono della porpora, lo rivestirono delle sue vesti e lo menarono fuori per crocifiggerlo». Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo Ass.

Inferenze Lessicali E Semantiche, Garota De Ipanema Accordi, Assunzioni Oss Cardarelli 2020, Lettera Restituzione Documenti Commercialista, Modulo Iva Agevolata 10 Agenzia Delle Entrate, Rondo Alla Turca Musescore, Eserciti Più Forti Al Mondo,